Biografia Chef Luciano Salvadego - Villa Cavalleri Gattinara - Vercelli

Chef Luciano Salvadego

Ristorante Villa Cavalleri Gattinara

Menù tradizionale Villa Cavalleri Gattinara
Materie prime Ristorante Villa Cavalleri Gattinara

La storia dello chef...

In Arte Chef. Vi parlo oggi di Luciano Salvadego, classe 1954, la passione per la cucina l’ha sempre avuta nel DNA! Infatti, a 10 anni ha iniziato a lavorare in un bar e l’anno successivo al ristorante “Firenze” di Gattinara (VC), dove ha imparato le prime rudimentali basi in cucina. Fino a 30 anni ha diviso la sua esperienza tra sala e cucina.

A 33 anni la prima svolta: acquista con suo cognato l’Albergo Ristorante “Firenze”, che, dopo 3 anni trasforma nel ristorante “Il Vigneto”. Qui iniziano da subito i meritati riconoscimenti sulle guide più blasonate, fino al 2000. Per qualche anno Luciano tiene anche consulenze enogastronomiche in giro per il mondo: Germania, Austria, Francia, Svizzera, per poi approdare (grazie alla padronanza della lingua inglese di sua moglie) in Giappone, Cina, Singapore, Australia, Nuova Zelanda. È un vero trionfo, ma Luciano decide di tornare in Italia e, nel 2003, apre il ristorante “Carpe Diem” a Gattinara, che diventa un punto di riferimento anche per le province limitrofe.

Lo chef al Villa Cavalleri...

Nel 2014 però viene a mancare il proprietario dello stabile e gli eredi decidono per altro utilizzo dell’immobile. Ma la fortuna bussa alla sua porta: il Comune di Gattinara emette un bando per la gestione di Villa Cavalleri, che la sua famiglia riesce ad aggiudicarsi. È fatta! Nel giro di poco tempo ecco che nasce LOCANDA VILLA CAVALLERI, che, da allora, diventerà il regno del gusto della cucina piemontese, grazie anche al prezioso ausilio, in sala, della figlia Selena e della moglie Doriana.

Gli straordinari piatti di Luciano, curati e raffinati, sia di carne che di pesce, si basano sulla tradizione, ma hanno una cosa in comune: l’utilizzo di materie prime di nicchia, d’eccellenza e di qualità. Luciano, poi, è una persona simpatica e cordiale, che sprigiona simpatia e ti mette di buon umore. Ha un bel carattere, aperto, sorridente e nel suo locale si sta bene a 360 gradi: per l’ambiente, la cucina e la splendida accoglienza.

Successi e riconoscimenti assolutamente meritati! Una grande famiglia

Biografia di Riccardo Franchini

Scopri i piatti dello chef Luciano Salvadego